Quali sono le migliori piattaforme di trading online

Quali sono le migliori piattaforme di trading online

Nell’intento di darvi un servizio al quanto completo, ci rendiamo conto che parlare continuamente di Borsa ed investimento online, senza spiegare al meglio le piattaforme che si possono utilizzare per fare questi investimenti è un po’ restrittivo, se non addirittura poco corretto.  In articoli precedenti ci siamo occupati di menzionare alcune piattaforme di trading online, e di farne una recensione obbiettiva.

79% des comptes des investisseurs particuliers perdent de l’argent en tradant les CFD avec ce fournisseur.
Note: 56 votes

Nell’intento di darvi un servizio al quanto completo, ci rendiamo conto che parlare continuamente di Borsa ed investimento online, senza spiegare al meglio le piattaforme che si possono utilizzare per fare questi investimenti è un po’ restrittivo, se non addirittura poco corretto. 

In articoli precedenti ci siamo occupati di menzionare alcune piattaforme di trading online, e di farne una recensione obbiettiva.

In altri articoli, ci siamo invece occupati di spiegarvi in modo accurato e allo stesso tempo semplice e alla portata di tutti il funzionamento della borsa valori

Cercando di darvi un servizio che sia realmente completo, in questo articolo vi forniremo una panoramica generale su quali sono le piattaforme per fare trading online più utilizzate e gettonate dai trader di tutto il mondo.

Come premessa, possiamo dirvi che noi ci impegniamo a nominare solo piattaforme di trading online che rispecchiamo e garantiscono tutti i canoni di sicurezza

Esiste il broker di Borsa perfetto?

Fino a qualche anno fa, se una persona voleva investire i propri soldi in Borsa, doveva necessariamente rivolgersi ad un operatore di banca, per cui solitamente, per comodità, ci si rivolgeva allo sportello di banca dove si aveva il conto corrente. Oggi le cose sono molto cambiate e internet ha permesso non solo di avere un accesso facilitato agli investimenti nel mondo finanziario, ma anche di poter avere una maggior offerta per quanto riguarda i broker a cui rivolgersi.

A questo punto le domande che si pongono la maggior parte delle persone che vogliono iniziare a fare trading online è: tutti i broker online sono uguali? Come faccio a scegliere il miglior broker online? Qual è la migliore piattaforma a cui mi posso appoggiare?

In questo articolo cercheremo di dare una risposta a queste domande, cercando, come sempre di essere il più obbiettivi e super partes possibile.

Il rapporto qualità prezzo è un buon termine di paragone?

Come per ogni prodotto, il rapporto prezzo qualità risulta piuttosto indicativo. 

Tutte le piattaforme di trading online vengono pubblicizzate come gratuite, ma il realtà offrono un servizio di mediazione che viene logicamente retribuito come tale. Non si tratta certo di società che lavorano gratuitamente, per cui è logico pensare che in un certo qual senso sono gratuite, perché non richiedono una cifra d’iscrizione, ma prevedono comunque dei costi. 

Le piattaforme di trading online lavorano principalmente sui CFD (di cui più volte vi abbiamo parlato, e su cui non ci dilungheremo in questa sede). I CFD non prevedono alcuna spesa diretta, ma per quanto riguarda il “pagamento” dell’operazione, i CFD si basano sul pagamento dello spread in funzione del volume di scambio. 

Cerchiamo di spiegarci in modo semplice: lo spread è la differenza di prezzo. I CFD sono dei semplici contratti di acquisto e vendita con una differenza di prezzo, per l’appunto lo spread. La cifra che andrete a spendere sulle operazioni eseguite nelle piattaforme di trading è per l’appunto una percentuale fissa (o variabile, dipende dalla piattaforma su cui vi appoggiate)  sullo spread. 

Per farvi un esempio pratico: la piattaforma di trading online Markets.com offre uno spread di 3 sul Dow Jones e di 16 sul MIB30.

Le cifre sono comunque sempre ben indicate nelle piattaforme di trading, per cui è impossibile trovarsi brutte sorprese in fase di pagamento.

Tra i numeri da valutare: gli attivi borsistici

Quando ci si iscrive ad una piattaforma di trading online, è bene valutare non solo l’aspetto sicurezza e l’aspetto costi. Uno dei fattori che possono risultare determinanti al momento di valutare l’iscrizione ad un broker online, è quello di considerare le possibilità effettive che vengono offerte per tradare. 

Molto spesso avrete sentito parlare di attivi borsistici, cioè delle possibilità offerte dalla piattaforma per fare della speculazione online.

Alcuni broker offrono una varietà di possibilità d’investimento e speculazione piuttosto amplia, che varia dalle materie prime, all’investimento in azioni, dal forex sulle monete ai CFD. Il fatto è che nella maggior parte dei casi una piattaforma predilige una di queste forme d’investimento a discapito di un’altra, per cui è bene considerare fin da subito a cosa si preferisce indirizzarsi. Indubbiamente scegliere un broker che ha un’amplia offerta è vantaggioso, perché non sempre i segnali di trading sono attivi sulle posizioni che si preferiscono, e quindi o si aspetta fiduciosi, o nel frattempo ci si diletta su qualche altra opzione d’investimento offerta dalla piattaforma.

Consigli pratici nella scelta del broker

Quando si sceglie un broker a cui affidare i nostri soldi e le nostre capacità di trader è anche bene valutare con cura il nostro reale livello di capacità. 

Alcune piattaforme risultano piuttosto complicate ai principianti, e non offrono grandi possibilità d’istruzione o consigli d’investimento. Sono queste le piattaforme che risultano più indicate ai professionisti o a coloro che da molti anni investono online e quindi sono particolarmente pratici del sistema. 

Se siete alle prime armi è bene optare per una piattaforma di trading online che abbia la possibilità di avere un buon conto demo per fare pratica, oltre ad avere un’interfaccia grafica semplice e delle funzioni intuitive. 

Non preoccupatevi, non è che una piattaforma di trading online dura per tutta la vita, nulla vi vieta nel corso di qualche anno o di qualche mese di passare ad un altro broker online, non appena vi sentirete esperti in materia. 

La sicurezza delle transazioni

Il mondo del web è una vera giungla, e purtroppo anche il mondo finanziario che circola in rete non è esente da possibilità di truffe. 

Negli anni si sono più volte verificate situazioni poco piacevoli in cui piattaforme, o meglio pseudo piattaforme, hanno truffato i propri utenti, creando purtroppo questa nomea poco piacevole a riguardo degli investimenti online. 

Fortunatamente negli ultimi anni sono nati e sono stati stabiliti dei canoni di sicurezza ed affidabilità per quanto riguarda le piattaforme online per fare trading. 

La CONSOB (Commissione nazionale per le società e la Borsa), e l’AMF (Autorità dei Mercati Finanziari) della Banca di Francia, del CySec o del MiFid, sono tutte autorità ufficiali che certificano le piattaforme di trading online.

E’ importantissimo, e mai ci stancheremo di ripeterlo, che la piattaforma di trading a cui vi appoggiate sia autorizzata e regolamentata da parte di una di queste autorità. 

Solo in questo caso potrete dormire sonni tranquilli che i vostri investimenti saranno al sicuro.Evitare di essere truffati è una responsabilità che parte prima di tutto da voi stessi. Prima di iscrivervi ad una piattaforma di trading online  e soprattutto prima di fare un versamento in denaro, verificate che le certificazioni siano in regola. Non esitate a chiedere direttamente all’autorità proposta nel caso abbiate dei dubbi.